Marghera

Commenti, anticipazioni, divagazioni...

Moderatore: Baristi

Marghera

Messaggioda teo » mar dic 12, 2006 10:00 pm

Ciao a tutti.Ieri sera davide ci ha ancora una volta sorpresi.Fortunati i presenti che hanno potuto apprezzare un Davide in versione acustica con Jamie alla chitarra Anga al violino e Papadia alle tastiere.All'arrivo al teatro sono stato piacevolmente sorpreso dalla presenza delle sedie sul palco il che mi faceva pensare ad un set acustico simile al concerto di Cerea.Invece no.Davide sale sul palco e introduce il concerto:sara' un concerto unico (e lo sara' davvero!)e spiega la presenza del libro "delle ombre" sul leggio,una sorta di diario di viaggio dove annotare tutte le allucinazioni i pensieri le poesie gli aneddoti che passano per il cervello .Bene,queste allucinazioni-appunti saranno i testi di molte delle canzoni di questa sera mentre la musica verra'creata al momento,ne escono canzoni con accordi semplici ma efficaci,il quartetto si diverte davvero:Anga sempre attento,Papadia particolarmente ispirato con l'organo e Jamie che ho visto "trattenuto" negli assoli.
Davide si diverte:arrangia le canzoni una volta alla "Battiato" una volta alla "Conte" intrammezza con dei monologhi divertenti e spiega come sono nate alcune delle sue canzoni.Perla della serata a mio modo di vedere "I ann selvadegh del francu" cover di Frank's wild years di Tom Waits,introdotta con la tarduzione in italiano della canzone di Waits.
Davide ci lascia con l'immancabile curiera (avrei tanto voluto sentirla in versione acustica ma non si puo' avere tutto)che ci riporta tutti a casa.
Un saluto a tutti al prossimo viaggio-concerto
teo
 
Messaggi: 41
Iscritto il: sab feb 07, 2004 7:02 pm
Località: vicenza

Torna a Concerti

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron